Abram Hoffer

dottor ABRAM HOFFER

TRIBUTO AL DOTTOR ABRAM HOFFER, ESSERE DOTTORI DI SE STESSI.

Il dottor Abram Hoffer (11 novembre 1917 – Victoria 27 maggio 2009) è stato con Linus Pauling e Irwin Stone uno dei padri fondatori della medicina ortomolecolare.

Autore di diverse pubblicazioni, con i suoi studi il dottor Hoffer ha dimostrato l’importante ruolo svolto dai micronutrienti nella prevenzione e nella cura di diverse patologie. Vi propongo quindi questo interessante articolo/tributo al dottor Hoffer in cui vengono enunciate alcune leggi fondamentali finalizzate alla salute con particolare riferimento al ruolo svolto dai micronutrienti.

Queste leggi del dottore di se stessi sono precedute da uno scambio di lettere tra Andrew W.Saul PhD ed il dottor A. Hoffer.

UN TRIBUTO AL COMPLEANNO DEL DR. ABRAM HOFFER!
(85 anni compiuti l’11 Novembre 2002 con giovinezza e una pratica molto attiva)

Caro Dottor Hoffer, avendo seguito il suo lavoro per oltre 25 anni, Le devo la mia più sincera gratitudine. Ho trovato tutti i suoi scritti estremamente accurati e di grande d’aiuto. E’ difficile per me capire fino in fondo perché la medicina ortomolecolare sia stata così completamente rifiutata dalla categoria medica. La mia esperienza utilizzando niacina e vitamina C è stata un successo. Non sono sorpreso del fatto che molte persone non credono alle mie parole, ma mi è sempre rimasto un mistero come Lei e il dottor Pauling e altri importanti scienziati qualificati, siate stati ingiustamente ignorati.

Spero che il sito http://www.doctoryourself.com possa essere produttivo, un complimento vivissimo al suo lavoro. La ringrazio per l’influenza che lei ha avuto nella mia carriera, e grazie per le sue conoscenze le quali mi hanno aiutato a condurre i miei ragazzi lungo il cammino scolastico senza neanche una sola dose di antibiotici.                                                   Rispettosamente suo, Andrew Saul
Il Dottor Hoffer ha scritto:
“La ringrazio per avermi scritto e per aver espresso i suoi apprezzamenti per quello che è stato il mio lavoro per molti anni. Continuo per la mia strada perché vedo i miei pazienti guarire mentre nessun’altro trattamento aveva avuto successo e perché molti miei colleghi sparsi in tutto il mondo ottengono la stessa risposta terapeutica con i loro pazienti. Ma la storia della medicina è piena di idee e trattamenti che oggi sono accettabili ma erano stati rifiutati per più di quarant’anni. Questo è il modo nel quale i medici professionisti trattano le idee realmente innovative. Sicuramente lei sta aiutando moltissime persone condividendo queste preziose informazioni”       Abram Hoffer                                                            

LEGGE: La maggior parte delle malattie non dovute ad incidenti vengono causate dalla malnutrizione. Questo non include solo le malattie croniche, ma anche le malattie virali e batteriche acute che sono altamente aggravate da una nutrizione carente. I medici convenzionali sono sempre disponibili per le persone che hanno bisogno di loro per lesioni di origine traumatica.

LEGGE: Immettere dei medicinali in un organismo malato per curarlo è come aggiungere dei veleni ad un lago inquinato per pulirlo. Uccidendo i micro-organismi, o nascondendo le cause dei sintomi, otteniamo solo una risposta temporanea al problema che si ripresenterà.

LEGGE: Il recupero della salute deve essere ottenuto con mezzi nutrizionali e non farmacologici. Tutte le cellule di ogni persona sono create esclusivamente da quello che mangiamo e beviamo. Uno spray chimico per una pianta malata o un vaccino per un bambino malato non potranno mai sostituire una nutrizione corretta.

LEGGE: Le terapie a base di sostanze nutrienti aumentano la resistenza individuale alle malattie. Generalmente i medicinali diminuiscono questa resistenza. Piante sane, animali sani e persone sane non si ammalano. I medici generalmente non ammettono questo fatto perché le persone sane non vanno dal dottore.

LEGGE: La quantità di supplementi nutritivi necessari per curare una malattia indica il grado di carenza nutritiva del paziente. Perciò abbiamo a che fare con una “megacarenza” di nutrienti, non con “megadosi” di vitamine.

LEGGE: Il più importante effetto collaterale delle vitamine è di non prenderne a sufficienza. Con le terapie vitaminiche, la velocità di recupero è proporzionale ai dosaggi assunti. Così come serve una grande quantità di carburante per far volare un aereo o lanciare uno Shuttle, serve una grande quantità di nutrienti per curare una persona malata.

LEGGE: La vitamina C, presa a livelli di saturazione (non superando la tolleranza intestinale) sostituisce gli antibiotici, gli antistaminici, gli antipiretici, gli antitossici e medicinali antivirali. Questa è l’affermazione più “infiammatoria” che si possa fare in medicina.

LEGGE: La ragione per la quale un singolo nutriente riesce a curare così tante malattie diverse è che una deficienza di un solo nutriente può essere causa di molte malattie differenti.

LEGGE: Una vitamina può avere l’effetto di un medicinale, ma un medicinale non potrà mai avere l’effetto vitaminico. Nella terapia vitaminica, a qualsiasi dosaggio, l’assunzione di piccole parti più volte durante la giornata si rivela più efficace.

LEGGE: Il numero dei messaggi pubblicitari a favore di un alimento è inversamente proporzionale al suo valore nutritivo. Se te lo fanno vedere spesso in TV, probabilmente ne potresti fare a meno.

LEGGE: Il prezzo di un alimento è inversamente proporzionale al suo valore nutritivo. Il riso integrale, i fagioli, la verdura del tuo giardino, i germogli fatti in casa, la frutta del tuo albero, sono tutte cose superiori ai cibi in scatola e ai preparati alimentari di convenienza che costano un occhio della testa.

LEGGE: La diffusione mediatica delle ricerche e degli studi nutrizionali è inversamente proporzionale al valore curativo. Le notizie giornalistiche più diffuse sulle vitamine spesso sono inutili o negative, o entrambi.

LEGGE: Essere il proprio medico personale si riferisce soprattutto alla gestione, in prima persona, della nostra salute. Implica i nostri diritti e il potere di noi stessi, non importa quanti diplomi si abbiano accumulati. “Dottori di se stessi” è una filosofia pratica che non è basata sulla perfetta gestione di tutti gli aspetti medici e scientifici, ma piuttosto su un’applicazione ragionevole delle nostre conoscenze in materia di salute, laddove sia necessario di volta in volta.

LEGGE: I principi delle terapie naturali sono abbastanza semplici, ma non sono di facile applicazione. Quello di cui si ha bisogno per essere il dottore di se stessi è molto meno di quello che uno possa pensare ma potrebbe anche essere molto di più di quello che uno forse vuol affrontare. I cambiamenti dello stile di vita (della dieta, del quotidiano, delle scelte) possono essere difficoltosi. Il recupero della salute è proporzionale ai nostri sforzi. Non occorre avere uno stile di vita perfetto e inflessibile per ottenere una vita più sana, ma sicuramente aiuta.

LEGGE: Le conoscenze riguardanti la salute non “scadono” dopo 10 anni e neanche dopo 100. “Nuovo” non significa necessariamente più accurato o più importante. “Vecchi/e” ricerche e studi clinici ci danno spesso dei punti di riferimento superiori. Quel che funziona non passa mai di moda. Il digiuno, diete vicine a quelle vegetariane, l’uso di integratori nutrizionali e altri metodi non farmaceutici hanno superato la “prova del tempo”, così’ come le teorie di Einstein e la Carta dei Diritti Umani. Quelli che sono inconsapevoli della grande importanza dei metodi naturali semplici e sicuri, lo sono a causa di confusioni e contraddizioni sparse dalla stampa.

LEGGE: Gran parte della confusione su “cosa costituisce un’appropriata cura della salute” proviene da punti di vista partigiani. Chiamo “partigiana” una fonte altamente prevenuta. I supplementi vitaminici vengono spesso screditati da quelle persone e industrie che rischiano grosse perdite nel caso che le terapie naturali molto economiche dovessero prendere piede. Gli ospedali, i medici, gli infermieri, i dietologi, i politici, le case farmaceutiche e altri ancora sono legati da forti interessi (economici) alle malattie.

tratto da: http://www.doctoryourself.com

tradotto da La Leva di Archimede: http://www.laleva.cc

 

Condividi:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Ok